FeaturedSalute e Benessere

Anziani malati cronici non autosufficienti, diritto alle cure di lunga durata nel SSN

Il Cdsa, Coordinamento nazionale per il diritto alla sanità per le persone anziane malate e non autosufficienti, organizza il convegno “Persone malate croniche non autosufficienti e malati di Alzheimer o con altre demenze:  garantire le cure di lunga durata del Servizio sanitario nazionale, a casa, in Rsa e nel fine vita”. L’appuntamento è per lunedì 25 marzo 2024 dalle 10 alle 17 a Verona (sala Giulietta e Romeo, Palazzo Capuleti, via delle Franceschine 10).

Tutte le persone malate croniche non autosufficienti hanno, secondo la normativa nazionale Lea, diritto alle cure sanitarie e socio-sanitarie, comprese quelle di lunga durata. Tuttavia, proprio le Regioni hanno nel tempo approvato provvedimenti per negare ai malati cronici non autosufficienti l’accesso immediato alle prestazioni Lea (domiciliari, semiresidenziali e residenziali) previste dalla legge nazionale, in violazione del fondamentale diritto alla tutela della salute della nostra Costituzione.

Una logica escludente, purtroppo sposata anche dalla legge 33/2023 sulla non autosufficienza e dal decreto attuativo approvato dal Consiglio dei ministri del 25 gennaio 2024 che non garantisce diritti esigibili e anzi punta esplicitamente a trasformare i malati cronici non autosufficienti in «casi sociali», da collocare in un Sistema separato dal Servizio sanitario, con minori tutele.

Il Cdsa vuole, invece, mantenere le tutele del Servizio sanitario e presentare e condividere modelli innovativi di cure domiciliari (Assistenza sanitaria domiciliare potenziata) e proposte di riqualificazione di quelle residenziali (nuova organizzazione delle Rsa), per aggiornare i Lea, con il contributo di esperti clinici e giuridici. Il convegno sarà occasione anche per raccontare le esperienze amministrative positive promosse dalle associazioni e promuovere un confronto con le istituzioni.

L’obiettivo è adeguare le prestazioni Lea socio-sanitarie domiciliari, semiresidenziali e residenziali alle esigenze dei malati cronici non autosufficienti. Punto qualificante è la loro collocazione nel Servizio sanitario, giuridicamente tutelato e appropriato dal punto di vista clinico; il coordinamento della Sanità con il settore delle Politiche sociali (Leps), quando necessario, è auspicabile e previsto fin dall’istituzione del Servizio sanitario (legge 833 del 1978), ma non può negare l’accesso alle cure sanitarie e socio-sanitarie: è ciò che nei fatti avviene, ma senza che sia legittimo, in molte Regioni. Ed è ciò che la legge 33 e i suoi decreti puntano a rendere pratica comune e giustificata.

Il convegno segue, pur come evento a sé stante, gli appuntamenti che il Cdsa ha proposto nel 2023 sul tema della salvaguardia e garanzia del diritto alle cure del Ssn per i malati cronici non autosufficienti a Roma (17 maggio 2023), Perugia (6 novembre 2023) e Milano (17 novembre 2023).

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio